La distanza gastronomica

Mortazza

Photo by Ehud Kenan – www.flickr.com/photos/ehud/

A Milano, nel mio quartiere, ha aperto da poco quello che si definisce “Luogo di incontro con cucina”, perché chiamarlo “ristorante” evidentemente je faceva schifo.

L’articolo continua, leggi il resto… »

Perché si cambia strada e tutti gli sforzi per non apparire un guru

Termino questo 2011 bloggarolo raccontandovi un po’ di più su me stesso e sulle mie scelte, sia passate sia legate ad alcuni obiettivi che mi sto dando con LowLevel.it. Spero che qualcuna delle considerazioni possa essere utile per chi leggerà.

Su LowLevel.it e sui cambi di rotta

LowLevel.it è nato per ragioni strettamente terapeutiche.

Quando ho iniziato a scrivere con costanza sul blog, nel marzo del 2011, avevo chiuso da poco più di un anno una fase della mia vita professionale piuttosto significativa. Un’esperienza di oltre tre anni in agenzia mi aveva permesso di interagire con colleghi e clienti in contesti che non sarebbe stato possibile raggiungere con la stessa facilità se avessi continuato a fare il freelance.

Il ritorno all’attività di freelance è stato poi dettato da una maggiore comprensione di ciò che desideravo da me stesso e sopratutto di ciò che non desideravo, seguendo quella che poi ho chiamato “la cura del rifiuto”, sulla quale forse un giorno scriverò qualche riga.

L’articolo continua, leggi il resto… »

LowLevel.it si rifà il trucco

In un impeto di egocentrismo, ho deciso di rifare il trucco a questo sito. Ho l’impressione che continuerò a scrivere e condividere esperienze per diverso tempo ed ho pensato che fosse giusto accogliere i lettori con un design più pulito e più compatibile con i miei gusti.

Ho allora commissionato a Zeego la progettazione del nuovo template WordPress che ho iniziato ad usare ieri e sono soddisfatto del risultato ottenuto. Nel corso del tempo farò comunque delle piccole modifiche, vandalizzando in parte il buon lavoro svolto dal designer, per aggiungere alcuni nuovi contenuti (es: link ad articoli correlati). Ma senza alcuna fretta.

Se vi va di commentare sul nuovo design, i commenti sono come al solito a vostra disposizione. :)

LowLevel e Creative Commons

Nonostante (nel momento in cui scrivo) questo blog sia ancora giovane, la diffusione dei suoi contenuti su risorse esterne a LowLevel.it sta iniziando ed ho pensato di fare chiarezza su ciò che si può fare con i miei post e ciò che non si può fare.

Per tale ragione ho adottato una licenza Creative Commons e per sapere che cosa potete fare con i post che scrivo è sufficiente cliccare sul logo Creative Commons presente su tutte le pagine del sito.

Logo della licenza Creative Commons di tipo Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate

L’adozione di una licenza Creative Commons mi permette di essere chiaro e di evitare mie incazzature e possibili grattacapi ad eventuali furbini.

Se qualche aspetto della licenza non è sufficientemente dettagliato e avete bisogno di maggiori informazioni, potete usare i commenti di questo post per fare le vostre domande. :)

Nuovi contenuti e categorie di post

Siccome questo blog è nato per dare un po’ di visibilità alle cose che faccio o penso e siccome le cose che faccio o penso vanno, fortunatamente per il mio equilibrio mentale, ben oltre il marketing e l’informatica applicata ad Internet, penso sia giunto il momento di ampliare l’offerta.

Old paintLa matrice “a basso livello” verrà ovviamente mantenuta e quindi attendetevi un po’ di chiacchiere su argomenti nuovi ma sempre approcciati dal punto di vista di un geek/nerd.

Nascerà qualche post su argomenti “artistici” e non escludo di poter riprendere in mano le matite o un tracker, cosa che non faccio da oltre venti anni.

Visto che non ho idea di quanto i nuovi argomenti piaceranno al target principale di questo blog, che rimarrà quello dei markettari e dei SEO, eviterò di dare troppa visibilità sui social network a questi nuovi post.

Pertanto se avete voglia di scoprire che razza di cose pubblicherò, vi conviene iscrivervi al feed. :)